Fegato e Vescica biliare (funzione di immagazzinamento conservazione e distribuzione)

Riportiamo l'estratto tratto dagli appunti di de "Manuali di Shiatsu - 1° mese" di Shizuto Masunaga - Shiatsu Milano Editori, su Fegato e Vescica biliare (funzione di immagazzinamento conservazione e distribuzione).

Fegato e Vescica biliare

Percorso di fegato: parte dell'unghia dell'alluce, attraversa la parte interna del piede, sale fino al ginocchio e arriva al femore e agli apparati riproduttivi. Dall'addome giunge al fegato, parte da entrambi i lati del petto, si ramifica: da una parte passa dall'esterno della clavicola e dall'altra parte laterale del collo fino agli occhi, dall'altra passa sotto le ascelle, proseguendo lungo la parte anteriore degli arti superiori. Qui scorre tra il meridiano del cuore e quello di mastro del cuore, all'anulare.

Funzione: conserva le fonti nutritive e procura l'energia necessaria per le attività. Inoltre, svolge funzioni attestate anche dalla medicina moderna.

Sintomi: le forze vengono meno, come anche la voglia di fare qualcosa. Si offre spesse di ipersensibilità e i rumori danno fastidio. Si ricordano momenti in cui si è provato qualcosa di forte, ci si agita e viene voglia di urlare. Gli occhi perdono di lucidità, si tende a vedere giallo e vi sono giramenti di testa nell'alzarsi in piedi.
Inoltre, frequentemente si ha febbre o un notevole senso di stanchezza senza alcuna apparente motivazione. Problemi alla prostata o ai testicoli, dolori al sacro, al coccige, emorroidi, sensazione di pressione al petto, assenza di appetito, nausea, mal di testa.

Percorso di Vescicola biliare: dalla parte superiore centrale delle sopracciglia scendono ai lati della testa, lungo le orecchie. Da qui, un ramo risale fino all'estremità degli occhi, l'altro scende sulla parte esterna posteriore del collo. Prosegue fino alla vescicola biliare 21, scende lungo l'interno della scapola, giunge alla regione deltoidea dell'arto superiore per poi scendere verso l'anca e la parte interna del femore (tra il percorso di intestino crasso e triplice focolare) fino al terzo dito.

Funzione: gestisce la distribuzione delle fonti nutritive e regola l'equilibrio del corpo tramite il sistema endocrino (tiroide, ghiandole salivari, pancreas, bile, ormoni delle ghiandole intestinali).

Sintomi: tensione, spavento eccessivo per qualsiasi cosa ed incapacità di prendere una decisione. Si è stressati e la qualità del sonno non è ottima. Uso eccessivo degli occhi e loro affaticamento, secrezione biliare problematica a causa dell'eccessiva rapidità nel consumare pasti e digestione faticosa dei grassi.
Durezza degli escrementi o tendenza alla dissenteria. La sclera dell'occhio tende al giallo, come anche la pelle; eccessiva cisposi e pressioni intra-oculare. I legamenti delle mani delle gambe si irrigidiscono, come anche tutto il corpo e si soffre di bruciore allo stomaco.
Quando ci si lava il volto al mattino si ha la nausea, lo stomaco si appesantisce e le spalle diventano rigide. Si hanno dolori fortissimi ai lati del petto, spasmi dolorosi nel tratto biliare e si soffre di iperacidità, ulcera duodenale e tosse grassa.
Ovviamente, solo alcuni dei sintomi indicati sono presenti.

VUOI INFORMAZIONI SUI NOSTRI CORSI?

Chiamaci, risponderemo a ogni tua curiosità!
Contattaci!